La più spettacolare serie di motocross freestyle inaugura una nuova era: per la prima volta nella sua storia, una sessione di qualifiche determinerà i concorrenti che avranno accesso all’edizione 2010!

La quarta stagione del Tour mondiale del Red Bull X-Fighters, la più straordinaria serie al mondo di motocross freestyle, prenderà il via il prossimo febbraio presso il Red Bull Compound, circuito da cross riservato all’allenamento non lontano da Los Angeles. Un luogo ai confini del mondo, dove i cellulari non funzionano e dove dal fucile di Cowboy Bob potrebbe partire in ogni momento una pallottola di avvertimento contro i bulli al volante che non rispettano i limiti di velocità.

Durante le Qualifiche del Red Bull X-Fighters, che si terranno tra il 2 e il 10 febbraio presso il Red Bull Compound, i migliori atleti della scena FMX si sfideranno in una battaglia serrata alla conquista di uno degli ambiti posti disponibili nel Tour. Soltanto i migliori quattro della passata stagione 2009 hanno infatti il privilegio di essersi automaticamente qualificati per la serie 2010. Oltre a quelli ottenuti di diritto da Nate Adams (USA), Robbie Maddison (AUS), Eigo Sato (GIA) e Mat Rebeaud (SUI), ci sono altri sei posti disponibili, che aspettano solo di essere conquistati. È la prima volta nella storia del Red Bull X-Fighters che i piloti dovranno combattere per assicurarsi un posto nel tour. A due mesi dall’inizio della serie, questo evento segnerà quindi l’inizio della sfida per la conquista del titolo mondiale. Il nuovo format prevede per ogni tappa anche la partecipazione di due wildcard, che completeranno la squadra di campioni del Red Bull X-Fighters World Tour 2010, i quali debutteranno ad aprile e resteranno in sella fino a settembre, gareggiando in circuiti straordinari in ogni parte del globo.

Soltanto 30 piloti avranno il privilegio di partecipare alle Qualifiche. Chiunque ritenga di avere le qualità giuste per diventare uno dei rider del Red Bull X-Fighters, può caricare un video di 90 secondi con le sue migliori performance direttamente sul sito www.redbullxfighters.com entro l’1 dicembre 2009, all’interno della sezione “Apply here” in home page.

Il requisito minimo dà un’idea dell’alto livello di esperienza richiesta dal Red Bull X-Fighters: “Nel vostro portfolio dovrete avere almeno una o più combinazioni di backflip”, ha dichiarato il direttore del Tour, Tes Sewell.

Coraggio, talento e fiducia nelle proprie capacità sono quindi gli ingredienti principali per il successo. Esempi di questo tipo non sono mancati anche nella scorsa stagione, quali il 17enne Levi Sherwood. Nonostante l’infortunio subito dal giovane, il campione in carica Mat Rebeaud ha avuto modo di scoprire la stoffa da campione del pilota neozelandese, ora conosciuto da tutti come “Rubber Kid”, e ha dovuto cedere il passo a Sherwood nel suo sensazionale esordio alla tappa inaugurale di Città del Messico.

Per ulteriori informazioni, visitate i siti www.redbullxfighters.com e www.redbull.it.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata