Con un atleta esaurito in testa alla classifica e con il campione locale nell’ospedale, termina questo weekend a Sydney la serie Red Bull X_Fighters 2011 e sottolinea con ciò una volta in più la sua fama come serie sportiva più pericolosa del mondo.

Sydney (Australia). Salti acrobatici lunghi fino a 30 metri e alti fino a 15 metri hanno chiesto tutta la forza ai migliori atleti del freestyle-motocross del presente durante la stagione corrente. A causa di una ferita al ginocchio, Nate Adams (USA)a metà stagione ha rinunciato alla gara a Madrid (ESP) ed è adesso arrivato a Sydney (AUS) con una spalla fratturata rispettivamente appena operata. Lo spagnolo Dany Torres, invece, ha mancato la gara in Brasilia. Malgrado una frattura al metatarso è riuscito a raggiungere il quinto posto nella gara successiva a Roma (ITA). Andre Villa (NOR), che per molto tempo è stato considerato come favorito per il titolo, è dovuto esser portato in clinica con una frattura al femore dopo un backflip fallito.

Anche gli atleti Nate Adams (USA) e Dany Torres (ES) hanno la possibilità di vincere il titolo. Il difensore del titolo del torneo Adams già nel 2011 ha vinto tre gare (Brasilia, Italia, Polonia). Lo spagnolo Torres, invece, ha vinto in Dubai ed in Spagna. A causa di un infortunio alla spalla, Adams, che finora è riuscito quasi sempre a superare i suoi concorrenti, è in svantaggio nel contestare la gara.

Una giuria internazionale classifica i trick-runs del Red Bull X-Fighters. Ogni giro ha una lunghezza diversa – se il quarto di finale è di 90 secondi, la semifinale è di 75 e la finale, invece, di nuovo di 120 secondi. La classificazione delle cinque categorie decide chi è campione mondiale o chi è solo comparsa.

Nel 2011 si sono svolte già gare a Dubai (UAE), Brasilia (BRA), Roma (ITA), Madrid (ESP) e Posen (POL).

Classifica provvisoria (dopo 5 di 6 gare): 1. Nate Adams (365 punti), 2. Dany Torres (325), 3. Andre Villa (270), 4. Blake Williams (AUS/215), 5. Eigo Sato (180), 6. Robbie Maddison (AUS/160)

20110916-163316.jpg

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata