Tra le varie discipline col frisbee, il freestyle è sicuramente la più spettacolare e creativa. La fantasia, l’abilità, il gesto atletico e l’estro artistico si fondono insieme per presentare uno spettacolo originale, acrobatico e di grande impatto sul pubblico. La duttilità di questo sport fa sì che si possa praticare da soli o in gruppo, indoor o all’aperto. Spesso è inoltre protagonista di tour ed eventi commerciali, spettacoli e attività di intrattenimento, apparizioni in TV.

Un esempio ne è proprio l’Acrobatic Frisbee Team, come nel video di questo altro articolo pubblicato su Sport Estremi!

Oltre che a un sistema di numerosi tornei in tutto il mondo (compresi Campionati Mondiali ed Europei) esiste anche una classifica internazionale, il ranking dei giocatori che partecipano ai tornei ufficiali. Sono altri giocatori poi che vanno a formare la giuria. I parametri di valutazione sono: esecuzione, difficoltà ed impressione artistica. Le squadre sono solitamente formate da 2 o 3 atleti ed in Italia l’organo ufficiale è rappresentato dalla FIFD (Federazione Italiana Flying Disc).

Durante una esibizione o una gara, i frisbee vengono lanciati dai freestyler con impressa una forte rotazione, tramite la quale è possibile tenere il disco in equilibrio con l’unghia, per poi coinvolgerlo in acrobazie attorno al corpo, colpirlo con mani e piedi o facendolo rotolare lungo le braccia e la schiena, per creare una danza a tempo di musica, ricca di movimenti, salti, capriole e coordinazione.

A proposito dell'autore

Vice Campione del Mondo e Campione Europeo ed Italiano di Frisbee Freestyle, Responsabile Settore Freestyle nel Direttivo FIFD (Federazione Italiana Flying Disc), Competition Director nella Board FPA (Freestyle Player Association), Tournament Director Paganello World Freestyle Challenge

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata