I DE KLAN (Roma/Napoli) conquistano il loro quarto titolo al Battle of the Year Italia e si prenotano per la Finale Mondiale del prossimo Novembre a Montpellier.

Roma, Sabato 22 Settembre

In un Teatro Golden stracolmo di pubblico si è consumata in poco più di 3 ore la battaglia che ha consacrato i De Klan leader incontrastati della scena italiana del bboying.

Nella Qualificazione a Crew i De Klan hanno ottenuto infatti il loro quarto successo consecutivo – che vale l’accesso alla finale mondiale in programma alla “Park & Suites Arena” di Montpellier (Francia) il prossimo 17 Novembre – conquistando al contempo anche l’ambito Best Show (il premio per la migliore esibizione) grazie ad una originalissima performance ispirata al celebre arcade “Donkey Kong”.

La crew si è imposta facilmente nel round coreografico per poi superare nelle sfide dirette i Prisoners di L’Aquila (semifinale) ed i Last Alive di Lecce (finale).

Completa il quadro la vittoria di Walrus – sempre della scuderia De Klan – che nella Qualificazione 1vs1 ha battuto in finale il veterano Cima (Licence To Chill/Ortona) dopo aver fatto fuori al primo turno il detentore del titolo Matthew (Knef/Napoli). La vittoria vale per Walrus l’accesso alla finale mondiale 1vs1 del Battle of the Year, sempre in programma a Montpellier, ed una wild card per la qualificazione italiana 2013 del Red Bull BC One.

Nel G-SHOCK Longest Powermove Battle vincono invece Denny (Backspin), Kid Rey (Corona, Windmill), Raid (Thomas), Antonio (Headspin).

Sito Ufficiale: www.battleoftheyear.roma.it
Facebook: www.facebook.com/battleoftheyear.roma.it

***
ABOUT BOTY
Il Battle of the Year è la più importante e prestigiosa competizione di breakdance al mondo. Nato in Germania come evento locale nel 1990, si è trasformato negli anni in una piattaforma culturale di valenza internazionale che coinvolge oltre 30 paesi.
Ogni anno si svolgono eventi-qualificazione in tutto il mondo che culminano nella finale internazionale in autunno a cui partecipano le crew vincitrici delle qualificazioni nazionali.
La qualificazione italiana si svolge a Roma in forma di microfestival con ospiti internazionali che include – oltre all’importante contest a crew – anche una competizione 1vs1 e numerose attività parallele come workshop, spettacoli, serate nei club e cypher per bboys, bgirls e stand-up dancers.

***

ABOUT DE KLAN

Il gruppo De Klan nasce nel 2007. Inizialmente i rispettivi componenti si riunirono nella capitale italiana, spinti dal desiderio di formare un gruppo che potesse rappresentare l’Italia nel mondo del Breaking. Partendo dalla Sicilia, Kacyo e Big Warlus, dalla Serdegna Rohan, e dalla Puglia Omed, si spostano in tutta europa spingendosi fino in america per respirare climi diversi, per apprendere e trasformare per forgiare la loro disciplina. Passione, determinazione, rispetto e originalità contraddistinguono gli 11 membri di DeKlan nello scenario italiano della break dance. La crew vince, a partire dal 2009, il Battle of the Year Italia,1 per tre anni consecutivi. La vittoria della gara ha determinato l’accesso alla competizione internazionale che si è svolta in Germania il primo anno e in Francia i due anni successivi. Nel 2011 la crew è stata invitata a due eventi internazionali: il Break on Stage a Bilbao e lo Universal Dancers a Strasburgo. Il gruppo ha conseguito il secondo posto ad entrambe le competizioni, figurando quindi competitivo anche al livello internazionale. Inoltre la formazione al completo si è esibita in vari spettacoli ed eventi e anche in programmi televisivi, da “Telethon” ad “Alle falde del kilimangiaro” passando per la fiction “Tutti pazzi per amore”. Il gruppo ha diverse volte lavorato anche per il marchio CASIO G- SHOCK e CASIO EXILIM. Kahlil Gibran diceva : “Danzate insieme e siate felici, ma fate in modo che ognuno di voi sia anche solo, come sono sole le corde di un liuto, sebbene vibrino alla stessa musica.” I De Klan ono proprio questo. Ognuno con il suo stile, ognuno con la propria originalità che messa assieme crea un meccanismo non sempre perfetto, ma che possiede carattere e come dice Gibran “vibra alla stessa musica”.

[nggallery id=40]

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata