Il freestyle Ski nacque in Norvegia negli anni 1930 come sci acrobatico, quando degli sciatori iniziarono ad usare mosse acrobatiche nell’allenamento dello sci alpino e dello sci di fondo. Iniziò a prendere piede come sport agonistico però negli Stati Uniti negli anni 1960 e anni 1970 anche col nome di “hot dog”. All’inizio lo sport aveva poche regole ed era non poco rischioso.

La Federazione Internazionale Sci riconobbe il freestyle come uno sport nel 1979 e gli ha conferito un nuovo regolamento riguardante la certificazione degli atleti e le tecniche di salto, in modo da tagliare gli elementi più pericolosi dalle competizioni. La prima Coppa del Mondo di freestyle fu organizzata nel 1980 e il primo Campionato mondiale di freestyle ebbe luogo nel 1986 a Tignes.

Attualmente ci sono appunto due discipline fondamentali: gobbe e salti, ma recentemente è emerso un nuovo ramo della disciplina, chiamato Newschool Skiing influenzato anche dallo skiboarding.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata