Vi volevamo segnalare un bellissimo Libro uscito da poco nelle librerie. Si tratta di Pazzo per la tempesta di Norman Ollestad. E’ una storia bellissima, realmente accaduta all’autore, che da bambino è sopravvissuto all’incidente aereo in cui sono morti il padre e la compagna. Il libro racconta il suo rapporto di amore/odio con il padre che, fin da piccolissimo, lo aveva trascinato sulla tavola da surf, sugli sci, a fare arrampicata, a lanciarsi in avventure anche con condizioni estreme. La parte principale è proprio dedicata al surf e alterna al racconto della tragedia subita gli aneddoti di esperienze incredibili che hanno segnato anche il resto della sua vita, vissuta come sfida verso se stessi.

Ecco la sinossi:

Nel febbraio 1979 l’undicenne Norman Ollestad si trova coinvolto in un terribile incidente aereo. Il piccolo Cessna su cui sta volando si schianta contro una montagna. Il pilota e il padre di Norman muoiono sul colpo, la fidanzata del padre rimane gravemente ferita. Norman, malconcio ma in grado di camminare, decide di scendere a valle a cercare soccorsi. È una situazione tragica, ma Norman non è un ragazzino come gli altri. Fin dalla più tenera infanzia, il padre l’ha spinto verso imprese estreme: a tre anni ha imparato a sciare, a cinque già affrontava le onde del Pacifico con la tavola da surf. Sa lanciarsi col paracadute, affrontare torrenti in canoa, scalare pareti, è un campione di sci. Ha imparato a dominare la paura, ha acquistato capacità che gli salveranno la vita mentre cerca una via di salvezza giù per la montagna. “Pazzo per la tempesta” non è solo il racconto di una vita al limite e di un’impresa impossibile, è soprattutto la descrizione di un straordinario rapporto tra un padre e un figlio e la ricostruzione di un’epoca irripetibile: la California selvaggia e libertaria del dopo Vietnam, del surf e della cultura psichedelica.


A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata