Domenica 4 ottobre ’09 con meno 84 metri percorsi in assetto costante Homar Leuci stabilisce Il record mondiale Cmas di apnea in assetto costante e corona così il suo sogno. Dopo la giornata di ieri Sabato 3 Ottobre 2009 in cui si è dovuto rinviare la prova di apnea a causa delle condizioni di mare avverse, Homar Leuci si è presentato questa mattina ancora concentrato per conquistare il titolo mondiale.
Nello specchio di mare della baia del Sole nella riviera Ligure,grazie all’assistenza subacquea della squadra dei sommozzatori dell’Arma dei Carabinieri di Genova ,dei sommozzatori della UST, del Diving Sport 7 di Andora, e alla presenza dei giudici Fipsas e Cmas,degli amici sulle varie imbarcazioni presenti l’atleta scende in acqua e si inizia a preparare con lunghi e profondi respiri. Dopo un primo tuffo di riscaldamento a meno 50 mt. l’atleta 33enne si prepara alla discesa. La concentrazione è alta i sub profondisti scendono ad aspettarlo e a riprenderlo con le videocamere subacquee .
Il tempo viene scandito con un countdown di 30 minuti al termine del quale Homar ha ancora tre minuti per partire…un ultimo profondo respiro e poi giù senza respirare solo con la forza della sua monopinna Nella disciplina dell’ Apnea in Assetto Costante,infatti l’atleta può affidarsi esclusivamente alle proprie capacità atletiche nuotando lungo tutto il tragitto senza potersi aiutare issandosi sul cavo guida (pena la squalifica).
Dopo due minuti e 14 secondi di trepidante attesa il nostro amico riemerge mostrando il cartellino staccato alla profondità di meno 84 mt. ed esegue la procedura richiesta dai giudici presenti in acqua. E’ record mondiale!I giudici Cmas lo hanno convalidato come nuovo record mondiale,i giudici Fipsas come record italiano. Homar è riemerso in splendida forma tra gli applausi del pubblico presente esultando per scaricare la tensione accumulata nei giorni passati.
Dirà:”Grazie al mare,che mi ha permesso di coronare un grande sogno.E’stato proprio un bel tuffo.Ma questo è solo l’inizio di nuove sfide” Perché hai deciso di provarlo in Liguria? “Sono di Milano ma per diversi mesi mi trasferisco ad Alassio per allenarmi,ho l’appoggio del mio diving di fiducia e a un miglio dalla costa c’è già una profondità di 250 mt.” “Dedico questa conquista a mio bimbo e a mia moglie che mi ha sostenuto in questa impresa! “Dopo mesi di duri allenamenti e rinunce è una soddisfazione immensa!” “Lasciatemi ringraziare le persone per cui tutto questo è stato possibile:i subacquei dei Carabinieri,la squadra assistenza UST,lo sport 7,il circolo nautico di Alassio,i miei sponsor:Top Sub,Inkospor e MaT Mas e Dilanda srl”

Domenica 4 ottobre ’09 con meno 84 metri percorsi in assetto costante Homar Leuci stabilisce Il record mondiale Cmas di apnea in assetto costante e corona così il suo sogno. Dopo la giornata di ieri Sabato 3 Ottobre 2009 in cui si è dovuto rinviare la prova di apnea a causa delle condizioni di mare avverse, Homar Leuci si è presentato questa mattina ancora concentrato per conquistare il titolo mondiale.Nello specchio di mare della baia del Sole nella riviera Ligure,grazie all’assistenza subacquea della squadra dei sommozzatori dell’Arma dei Carabinieri di Genova ,dei sommozzatori della UST, del Diving Sport 7 di Andora, e alla presenza dei giudici Fipsas e Cmas,degli amici sulle varie imbarcazioni presenti l’atleta scende in acqua e si inizia a preparare con lunghi e profondi respiri. Dopo un primo tuffo di riscaldamento a meno 50 mt. l’atleta 33enne si prepara alla discesa. La concentrazione è alta i sub profondisti scendono ad aspettarlo e a riprenderlo con le videocamere subacquee .

Il tempo viene scandito con un countdown di 30 minuti al termine del quale Homar ha ancora tre minuti per partire…un ultimo profondo respiro e poi giù senza respirare solo con la forza della sua monopinna Nella disciplina dell’ Apnea in Assetto Costante,infatti l’atleta può affidarsi esclusivamente alle proprie capacità atletiche nuotando lungo tutto il tragitto senza potersi aiutare issandosi sul cavo guida (pena la squalifica).

Dopo due minuti e 14 secondi di trepidante attesa il nostro amico riemerge mostrando il cartellino staccato alla profondità di meno 84 mt. ed esegue la procedura richiesta dai giudici presenti in acqua. E’ record mondiale!I giudici Cmas lo hanno convalidato come nuovo record mondiale,i giudici Fipsas come record italiano. Homar è riemerso in splendida forma tra gli applausi del pubblico presente esultando per scaricare la tensione accumulata nei giorni passati.

Dirà:”Grazie al mare,che mi ha permesso di coronare un grande sogno.E’stato proprio un bel tuffo.Ma questo è solo l’inizio di nuove sfide” Perché hai deciso di provarlo in Liguria? “Sono di Milano ma per diversi mesi mi trasferisco ad Alassio per allenarmi,ho l’appoggio del mio diving di fiducia e a un miglio dalla costa c’è già una profondità di 250 mt.” “Dedico questa conquista a mio bimbo e a mia moglie che mi ha sostenuto in questa impresa! “Dopo mesi di duri allenamenti e rinunce è una soddisfazione immensa!” “Lasciatemi ringraziare le persone per cui tutto questo è stato possibile:i subacquei dei Carabinieri,la squadra assistenza UST,lo sport 7,il circolo nautico di Alassio,i miei sponsor :Top Sub,Inkospor e MaT Mas e Dilanda srl”

homar-leuci

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata